Continuando nella serie di tutorial sul Chroma key per rimuovere lo sfondo ai tuoi video nei vari programmi per il montaggio dei video, oggi vediamo come farlo in Camtasia. Questo programma nasce con il medesimo scopo di Screenflow, ossia creare delle video presentazioni dette screencast, riprendendo quello che fai sul monitor del computer mentre lavori. Tuttavia a differenza di Screenflow che è compatibile solo con piattaforma Apple, Camtasia è compatibile sia con MacOs che con Windows.

Come per Screenflow, sebbene non nasca per montare video a livelli professionali, ha delle funzioni base per dei montaggi semplici e veloci. Tra queste c’è quella per rimuovere lo sfondo verde ad un video e sostituirlo con quello che preferiamo, che sia un immagine o un video. Vediamo perciò come fare.

Il primo passo consiste nell’importare il file girato con sfondo verde nel programma dopo averlo avviato. Per fare questo possiamo trascinarlo col drag and drop oppure selezionare ‘IMPORT MEDIA’ dal menu FILE.

Fatto questo lo selezioniamo e nella parte in alto clicchiamo su VIDEO FX e poi REMOVE A COLOR.

 

Tutorial Chroma Keying in Camtasia - Come usare il green screen per rimuovere lo sfondo

 

Trasciniamo l’effetto sul clip. Fatto questo l’effetto tecnicamente è applicato, anche se vedrai che non succede nulla. Questo perché dobbiamo dire a Camtasia qual è il colore da rimuovere. Per fare questo nella parte a destra, nell’inspector vedrai che appare l’effetto e le sue impostazioni. C’è una lente di ingrandimento con di fianco un colore.

Clicchiamo sulla lente di ingrandimento e poi scegliamo il colore sul canvas, ossia nella zona in mezzo in cui c’è il videoclip.

 

Tutorial Chroma Keying in Camtasia - Come usare il green screen per rimuovere lo sfondo

 

L’ultimo step come per gli altri programmi consiste nell’importare uno sfondo (che può essere come detto un’immagine o un altro video) e posizionarlo sotto al clip a cui abbiamo appena rimosso lo sfondo.

Fatto questo, se il clip non presenta problemi, abbiamo praticamente finito e non ci resta che procedere col montaggio del video vero e proprio. Se però ci sono alcuni artefatti, dovuti alla scarsa qualità del clip di partenza o a causa di un’illuminazione non perfetta in ripresa, possiamo provare ad agire coi controlli che Camtasia ci mette a disposizione.

Gli strumenti che abbiamo sono:

  • Tolerance: Aumentandolo, ossia spostandolo verso destra, aumenteranno le tinte di verde simili a quello selezionato in precedenza. Questo è utile se nel video abbiamo uno sfondo che non è omogeneo come illuminazione.
  • Softness: Ci aiuta a rimuovere degli artefatti che potrebbero essere presenti sul bordo del soggetto.
  • HUE: Ossia colore, è utile se dobbiamo modificare il colore del nostro clip principale (quello a cui abbiamo rimosso lo sfondo) per adattarlo meglio al nuovo sfondo.
  • Defringe: Se nei bordi del soggetto hai dei riflessi verdi, perché in ripresa era molto vicina allo sfondo, con questo controllo puoi provare a rimuoverlo un pò.

 

Tutorial Chroma Keying in Camtasia - Come usare il green screen per rimuovere lo sfondo

 

Cliccando le piccole icone di fianco ad ogni controllo puoi in ogni momento ripristinare la situazione di partenza di quel parametro nel caso ti fossi spinto troppo oltre e magari avessi peggiorato la situazione invece di migliorarla. In ogni momento ricorda che cliccando su Invert puoi appunto invertire questa maschera di colore che stiamo creando per verificare che tutto sia a posto.

 

Tutorial Chroma Keying in Camtasia - Come usare il green screen per rimuovere lo sfondo

 

Se sei agli inizi e non ti è chiarissimo cosa facciano questi parametri, prova a sperimentare modificando prima il parametro softness e in seguito gli altri. Guarda il risultato e se vedi che le cose peggiorano invece di migliorare ripristina cliccando la piccola icona di fianco ad ogni parametro.

Come per gli altri software che abbiamo già visto, non ti fare ingannare dal fatto che ci sono pochi controlli e che quindi sia facile ottenere un buon effetto anche se il clip di partenza è scadente. E’ proprio il contrario. Avendo pochi parametri su cui agire significa che dobbiamo assicurarci ancora di più che tutto sia curato in fase di ripresa.

Quindi impara a gestire l’illuminazione in maniera corretta in ripresa, e se noti che ci sono problemi a computer potrebbe essere il caso di girare nuovamente il video piuttosto che sprecare ore e ore cercando di mettere una pezza ad una situazione disperata.